Inaugurato il MTC di Minerali Industriali Engineering

Il 15 settembre è stato inaugurato il Minerals Treatment Center, l’innovativo impianto pilota realizzato nel centro R&S di Minerali Industriali Engineering.

Il 15 settembre è stato inaugurato a Cacciano di Masserano, in provincia di Biella, il Minerals Treatment Center, definito con l’acronimo MTC: è l’innovativo impianto pilota localizzato nel cuore del centro di Ricerca & Sviluppo di Minerali Industriali Engineering.

Si tratta di un progetto ambizioso e avveniristico, ideato direttamente dal Team Minerali per offrire al mercato un’opportunità mediana tra i test di laboratorio e quelli industriali, individuando la soluzione migliore in base alle differenti esigenze industriali.

I test di laboratorio, infatti, pur fornendo preziose informazioni preliminari sull’efficacia dell’applicazione dei vari metodi di trattamento dei minerali sul materiale in esame, mostrano evidenti limiti nel caso in cui si voglia approfondire maggiormente lo studio. Ad esempio, essi forniscono solo indicazioni molto generali su rese, consumi specifici e anche sulla scalabilità dei test in piccola scala verso la dimensione industriale. La soluzione classica, quindi, consiste nel realizzare prove industriali capaci di rispondere a tutte le precedenti domande: hanno però il grave limite di essere laboriose (poiché necessitano della fermata degli impianti produttivi e la loro perfetta pulizia), di richiedere grosse quantità di grezzo (alcune centinaia di tonnellate) e di essere economicamente abbastanza impegnative.

MTC punta a superare questi limiti. La struttura, infatti, permette di riprodurre su piccola scala, ma in continuo, molti processi di trattamento industriale, sia a umido che a secco, e di eseguire, di conseguenza, test affidabili per ottimizzare le proprie scelte impiantistiche. È a tutti gli effetti un processo industriale, applicato ad una quantità di materiale di alcune tonnellate, utilizzata per garantire la rappresentatività dei propri risultati, ma riducendo notevolmente i costi e minimizzando il rischio di contaminazione. Si tratta di una modalità di lavoro molto flessibile, con sequenze di trattamento che si adattano facilmente alle richieste dei clienti e che vengono raggruppate in tre sezioni: una prima area di frantumazione e vagliatura, una seconda di trattamento a secco e una terza di trattamento a umido.

Dopo il test preliminare di laboratorio, comunque utile per settare i parametri di funzionamento dell’MTC, il lavoro si completa con l’MTC Test Report, comprensivo di analisi delle materie prime e della risultanza intermedia e finale del prodotto, oltre alla definizione delle rese, dei costi energetici per tonnellata e della portata per ogni processo; termina quindi con il progetto ingegneristico di base per la realizzazione dell’impianto e per la definizione indicativa dei costi, sia Capex che Opex.

Quello offerto da MIE con MTC si configura quindi come un customer service completo a 360°, che segue i clienti in tutte le fasi del processo decisionale, andando a realizzare un impianto customizzato nel dettaglio sulle specifiche esigenze, grazie all’esperienza acquisita nel settore impiantistico minerario.

L’evento di inaugurazione ha visto la presenza di oltre 50 clienti e partner di MIE, accompagnati nella visita guidata di MTC dai tecnici che hanno spiegato nel dettaglio il funzionamento dell’impianto in attività. Ad accogliere gli ospiti, il Presidente e i tre CEO di MIE (L. Ramon, V. Costa, M. Vulcano, M. Bargioni), nonché il Presidente e il CEO della capogruppo Minerali Industriali, Giorgio e Sabrina Bozzola, oltre a tutto il personale dipendente dello stabilimento.

Articoli correlati

Leggi altro in "News"